fbpx
3 Buoni Motivi Per Promuovere La Tua Attività Durante La Quarantena

3 buoni motivi per promuovere la tua attività durante la quarantena

Non c’è mai stato momento migliore di adesso per fare marketing e comunicazione per la tua attività!

Hai capito bene…

Intendiamoci, è un momento molto difficile per tutti, ed è comprensibile anche sentirsi giù di morale per tutto quello che sta succedendo, come lo è anche pensare che promuovere la propria attività non abbia senso quando hai la serranda abbassata.

Ma riflettiamoci un attimo più attentamente:

1) Per prima cosa, fare marketing non significa necessariamente promozione di servizi e prodotti, o sconti ed offerte sugli stessi. È la tua immagine e quella della tua attività che devi vendere, e puoi farlo usando molte strategie che non sembrano avere nemmeno nulla a che fare con la vendita, eppure rientrano nella definizione di “marketing”. Ed è così sempre e da sempre, anche nei momenti di maggiore prosperità economica.

Non potrai godere dei risultati di questa strategia per 30, 60 o anche 90 giorni? Niente di nuovo! È così che ha sempre funzionato la “customer journey” di un potenziale cliente (il percorso che ciascun consumatore affronta dal primo contatto con l’attività fino alla decisione di acquisto).

2) Durante questo periodo di quarantena, ci sono vari passatempi e attività tra i quali ciascuno di noi sceglie per far passare le giornate, ma non è che per caso te ne viene in mente uno che al 100% faranno più volte al giorno compresi tu ed io? Esattamente… non c’è nemmeno bisogno che che te lo dica…

Tutti quegli occhi fissati sui vari dispositivi e sulle le varie bacheche dei social networks sono un’occasione d’oro per mettere in mostra la tua attività… sarebbe una pazzia non sfruttarla!

Ti basta fare comunicazione usando i toni e gli argomenti appropriati per i tempi in cui stiamo vivendo. E di tempo per farci venire le idee giuste ne abbiamo in abbondanza, senza contare il fatto che se hai poca fantasia puoi stare certo/a che noi marketers ne abbiamo letteralmente da vendere! 🙂

3) La rinuncia a fare marketing e comunicazione sul web da parte di moltissime attività, lascia più spazio a chi capisce che questa è un’occasione per mettersi in mostra con strategie di “Content marketing” attraverso le quali offriamo contenuti utili e interessanti al cliente e a quello potenziale.

Di più: la drastica diminuzione dei post sponsarizzati (inserzioni a pagamento), fa si che il prezzo per effettuarle scenda conseguentemente di molto.

È una grande occasione, perché il traffico e le interazioni che raccoglierai adesso, torneranno preziosamente utili quando riaprirai la tua attività, potendole sfruttare in campagne di “retargeting” mirando a tutte quelle persone che hanno consumato i tuoi contenuti durante il periodo di quarantena, restituendoti senza dubbio un ritorno sull’investimento enorme!

Insomma, tra tante cattive notizie e in un periodo negativo, il marketing può portare punti di vista incoraggianti se non ci si focalizza a pensare solo al bicchiere mezzo vuoto.

Non sei ancora convinto/a e vuoi sapere meglio come funzionerebbe una strategia di comunicazione ad attività chiusa?

Vuoi semplicemente avere qualche idea o spunto?

Scrivici: info@gestioneestetica.it

Daniele Zabrini