fbpx
Sport Girl With Boxing Gloves 002

Il mio Istituto sì che si distingue

Si chiama “Non ti scordar di me” ed è composto da tre estetiste energumene con delle manacce da far drizzare i capelli. Vuoi aumentare la circonferenza del seno? Ma quale chirurgo e chirurgo, vieni al “Non ti scordar di me” e sarà impossibile scordarlo. Schiaffoni poderosi nelle zone da trattare con iperemia all’ennesima potenza e vedrai se non esci con un’ottava. Il volto più luminoso? Ti faremo un faccione fluorescente che nemmeno Marte. Borse sotto gli occhi? Uniformiamo il tutto gonfiando il resto del viso. Come? È ovvio, sventole poderose dappertutto. Sogni glutei più sodi? Non serve nemmeno il lettino, ti metti a pancia in giù sulle ginocchia della energumena: 40 minuti di botte furiose e ininterrotte e il culo si fa più solido del cuoio. Altro che linfodrenaggio o pressoterapia, da noi la circolazione la attiviamo a suon di sberle, i liquidi del tuo corpo raggiungono velocità supersoniche con il massaggio a 6 manacce. Ciò che più risalta nel nostro Centro è la cura dei particolari, per esempio appena entri ti viene applicato un paradenti colorato che profuma di curcuma e un elmetto costruito con radici di zenzero. Al “Non ti scordar di me” c’è un ambiente studiato appositamente dal quel geniaccio di architetto che corrisponde al nome di Stefano Pediconi. La reception ha una struttura appositamente ostile e minacciosa: un cartello avvisa i malcapit…, pardon, i clienti che se non rispettano gli appuntamenti son dolori, (Mazinga, la più giovane del trio, ti gonfia come una zampogna); la cassa è 4 mt x 2mt, provati soltanto a pensare di non pagare e capirai la grande importanza del paradenti curcumato; le cabine sono la perfetta imitazione di un ring e sono tutte dotate di cassetta di pronto soccorso. Lo slogan pubblicitario del “Non ti scordar di me” recita: <<vieni a trovarci, mica ti graffiamo>>.

Fino al 30 aprile una promozione a cui non puoi dir di no: su tutti i trattamenti da 40 minuti, ulteriori 20 minuti di sganassoni in omaggio.